Tel./Fax: 0824.351239

Scuola di grafologia

Settembre 2016 – Corso triennale in GRAFOLOGIA

Il mestiere del grafologo entra a pieno titolo fra le professioni emergenti. Il grafologo è in primo luogo un consulene che utilizza la scrittura (o meglio l’analisi grafologica) per individuare potenziale, requisiti intellettivi, tratti di personalità, livello di equilibrio del soggetto preso in esame. Può operare in ambito aziendale, nei processi di selezione, sviluppo, ricollocazione del personale; nel settore dell’età evolutiva-orientamento scolastico ed alla professione e nell’ambito della consulenza di coppia e socio-familiare. La scrittura infatti rappresenta un prezioso “encefalogramma naturale”, in grado, come evidenziano i più avanzati studi di neurofisiologia, di confermare la stretta relazione esistente tra l’attività del cervello ed il comportamento complessivo dell’uomo. La grafologia è utilizzata sia per produrre test di personalità che forniscono un prezioso strumento nell’analisi psicologica o medica, sia per scoprire le risorse e le potenzialità delle persone. Viene impiegata anche nelle ricerche storiche, essendo l’unico test che si può fare su calligrafie di personaggi vissuti secoli fa. Il grafologo è colui che studia la scrittura ed è una figura professionale innovativa, la cui competenza risulta sempre più richiesta e ha trovato vaste applicazioni in diversi settori lavorativi. Il grafologo lavora su documenti manoscritti originali, in quanto se il materiale fosse fotocopiato o mandato via fax, la qualità del tratto ne sarebbe compromessa. Il grafologo effettua un lavoro di analisi per soddisfare una richiesta di tipo professionale o privato. Utilizza solo metodi legati alla propria disciplina e lavora nei limiti delle proprie competenze e della propria esperienza, astenendosi dal fare diagnosi in settori riservati al campo della medicina, della psichiatria e della psicologia clinica. Va ricordato che, mentre il grafologo rivela gli aspetti prevalentemente tecnici della scrittura, grafopatologo cerca di individuare delle connessioni tra alcune alterazioni della grafia ed eventuali tratti patologici della personalità. Negli ultimi anni si sta diffondendo la consuetudine da parte di alcune aziende di richiedere la sua consulenza e collaborazione per completare un’attività di selezione, essendo possibile valutare attraverso la grafologia, la velocità di apprendimento, la creatività, lo spirito di iniziativa e la capacità decisionale; non a caso sono sempre più numerose le inserzioni di lavoro che riportano la richiesta di inviare il curriculum vitae e/o la lettera di presentazione scritti a mano. In questo caso il grafologo (cioè l’esperto di una tecnica di osservazione e interpretazione) effettua una un’indagine approfondita sulla personalità dello scrivente al fine di rilevarne attitudini, potenzialità, stato emotivo e indole. Il grafologo può collaborare anche con i tribunali, dove è chiamato ad effettuare confronti fra più scritture per accertarne l’attribuzione o a redigere perizie tese a descrivere i tratti caratteriali di un imputato.

scarica scheda iscrizione

scarica calendario didattico